Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su
Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su

Con l'Italia mai!

Genere
Storia
Numero di pagine
316
Formato
Brossura fresata con alette
Su licenza di
Longanesi
Ean
9788850246496

Arrivarono da tutto il mondo: principi, banditi, uomini di fede.

Li univa un giuramento: salvare il Regno di Dio dalle grinfie del Regno d'Italia.

Non erano né mercenari né ladroni, gli uomini che nel decennio dal 1860 al 1870 impugnarono le armi per difendere Pio IX. Erano principi, conti, marchesi, duchi, baroni. Provenivano dalla Francia e dall’Austria, dalla Germania e dalla Spagna. Li univa un forte sentimento cattolico e una discreta avversione nei confronti della nuova Italia, secondo loro in mano alla massoneria. Poi c’erano i soldati di ventura olandesi e tedeschi, attratti dal discreto soldo, c’erano gli irlandesi giunti a Roma in odio all’Inghilterra protestante, c’erano i canadesi obbligati dai vescovi. Costituirono il nucleo principale dell’esercito del Papa, e nell’anno di Porta Pia ne arrivarono un migliaio, sicuri di ripetere le prodezze della battaglia di Mentana.
A loro si unirono tanti emiliani, toscani, marchigiani, laziali cementati da un odio profondo per l’unità d’Italia e convinti che l’unica forma di Paese accettabile dovesse coagularsi sotto l’egida del pontefice.
In questo libro Alfio Caruso dà finalmente voce ai protagonisti di un episodio impetuoso e poco conosciuto, facendo chiarezza su molti luoghi comuni della nostra storia risorgimentale.

«Alfio Caruso non sbaglia un libro. Questo ritratto di gruppo dei volontari che combatterono per Pio IX contro piemontesi e italiani è appassionante, scritto molto bene e pieno di pietà per i vinti.»

Gli altri libri di Alfio Caruso

Caporetto

1960

Un secolo azzurro

La battaglia di Stalingrado

L'onore d'Italia

In cerca di una patria

Arrivano i nostri

Noi moriamo a Stalingrado

Italiani dovete morire

Tutti i vivi all'assalto

Il lungo intrigo

L'uomo senza storia

Condividi