Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su
Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su

Figlie del mare

Collana
SuperTEA
Numero di pagine
372
Formato
Brossura fresata
Traduttore
Carla Katia Bagnoli
Su licenza di
Longanesi
Ean
9788850253913
Due sorelle. Un soldato. Nessuna via di scampo

Corea, 1943. Per la sedicenne Hana sapere immergersi nelle acque del mare è un dono, un antico rito che si trasmette di madre in figlia. Nel buio profondo delle acque, è solo il battito del cuore che pulsa nelle orecchie a guidarla sino al fondale, in cerca di conchiglie e molluschi che Hana andrà a vendere al mercato insieme alle altre donne del villaggio. Nata e cresciuta sotto il dominio giapponese, Hana ha un’amatissima sorella minore, Emi, con cui presto condividerà il lavoro in mare. Ma i suoi sogni si infrangono il giorno in cui, per salvare la sorella da un destino atroce, Hana viene catturata dai soldati giapponesi e deportata in Manciuria, dove verrà imprigionata in una casa chiusa gestita dall’esercito. Ma una figlia del mare non si arrende.

Magnificamente scritto. In una prosa elegante ma anche dal fortissimo impatto emotivo, Bracht riesce a trasmettere l'atroce brutalità con cui la guerra si abbatte sulle donne.

Un romanzo lirico e toccante, con una protagonista di cui ci siamo tutti innamorati.

Il racconto di una tragedia ancora ingiustamente sconosciuta ai più. Figlie del mare è una testimonianza che si pone l'obiettivo di far conoscere, di condividere.

Mary Linn Bracht, nata in Texas da una madre sudcoreana, aveva la giusta distanza per raccontare una delle ferite più oscure, quella delle "donne di conforto".

Figlie del mare è un romanzo che alterna immagini feroci a estremo lirismo.

Condividi