Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su
Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su

Quando mi dicevi che ero il sole

Numero di pagine
302
Formato
Brossura
Traduttore
Monica Capuani
Su licenza di
Salani
Ean
9788850250561
Un vibrante romanzo corale che esplora con maestria e compassione la necessità del perdono e la difficoltà di accettarlo

In un pomeriggio d’estate, Milo, dodici anni, corre con la sua bici lungo una strada di campagna. Una discesa ripida, una curva e il ragazzo cade. Il destino non fa sconti, quando si tratta di mettere le persone di fronte a se stesse; l’imprevisto squarcia i legami familiari, ribalta le convenzioni che nel tempo hanno intrappolato, soffocato i sentimenti, rendendo l’amore un concetto astratto e vuoto che non si traduce né negli atti né nei pensieri. Denudati davanti alla durezza della realtà, genitori e figli, nonni e fratelli, sono costretti ad affrontare l’enormità delle proprie mancanze, che solo la consapevolezza di qualcosa di grande, di superiore a tutto, capace di ricostruire i frammenti dell’esistenza può redimere. Le quattro voci di questa storia riusciranno a raccontare cosa è successo quando tutto si è ingarbugliato e il passato si è fatto presente? E riusciranno a perdonarsi e a volersi bene?  

Questo romanzo è già uscito presso Salani con il titolo Perdonabile, imperdonabile

«Valérie Tong Cuong: una scrittrice che conosce l'arte di vedere il bello in ciò che è sinistro, la luce dentro l'oscurità.»

Gli altri libri di Valerie Tong Cuong

L'Atelier dei miracoli

Condividi