Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su
Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su

Hellgate

Potere delle istituzioni e dominio della criminalità: abbraccio mortale ormai consumato. Politica-spettacolo a base di sangue & budella: un dilagare in prime time dagli schermi televisivi alle strade delle città. Devastazione delle coscienze e giustizia fai-da-te insanguinata dalla follia e dalla vendetta: fatto compiuto. Ansia di redenzione collettiva: ennesimo show che si distorce nelle fiamme del rogo. Benvenuti nel mondo alla rovescia: il mondo in cui viviamo facendo finta di guardare dall'altra parte, il mondo che ci sbattono in faccia le storie di Hellgate, la nuova antologia di racconti di Alan D. Altieri, il «Maestro italiano dell'Apocalisse». Guida in questo in questo viaggio «al confine dell'inferno» è un personaggio molto scomodo, Andrea Calarno. Già commissario capo della Omicidi, ora comandante del Dipartimento speciale investigativo, eroe solitario sull'orlo del baratro che non esita a guardare in basso, diventando un consapevole «scrutatore della morte. Forse la sola cosa che abbia mai conosciuto. Assieme a tutte le strutture della distruzione».
Accanto ai primi cinque racconti, interamente riscritti dall'autore, torreggia il potente inedito finale, Tutti al rogo!, scritto espressamente per questo volume. Come ci avverte Altieri, un «non-luogo da binario morto, dove la politica è un manicomio criminale, la religione è un delirio perverso, l'etica è un reality tossico.» Benvenuti quindi oltre il confine dell'inferno!

«Inferni possibili. Inferni nascosti nella realtà. Oppure la realtà guardata con quel particolare sguardo che consente di distinguerne i tratti più luciferini, sulfurei. E' questa una delle caratteristiche principali della scrittura di Alan D. Altieri.»

«Una serie di racconti che toccano tutti gli odierni punti dolenti... il tutto raccontato da un linguaggio che si adatta alla situazione, scarno, ritmico, fatto di dialoghi serrati, ma costruito su onomatopee, su continue iterazioni e figure ai limiti delle possibilità: il riconoscibilissimo linguaggio altieriano che costituisce il punto eccentrico nel modesto repertorio linguistico del noir. Roba esplosiva, insomma. Da maneggiare con cautela.»

«[Una] doverosa nota sullo stile di scrittura: periodi brevissimi, con a-capo ripetuti e frasi secche, dialoghi duri, sarcastici, uno stile che a tratti sembra poetico, come se scrivesse in versi. E certi capitoli contengono pagine di poesia nera, poesia della follia, poesia militare, poesia della balistica, un genere di cui Altieri forse è uno degli inventori.»

«Parole e frasi che fanno colare in sé la realtà, che la essenzializzano: la rendono poetica e metafisica insieme. Metafisica del confine, dell'orrore.»

Tutti i racconti di Alan D. Altieri
Gli altri libri di Alan D. Altieri

Magdeburg. La furia

Magdeburg. L'eretico

Magdeburg. Il demone

Magellan

Juggernaut

Victoria Cross

L'ultimo muro

Campo di fuoco

L'uomo esterno

Città di ombre

Città oscura

Kondor

Ultima luce

Condividi