Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su
Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su

Ci salveranno gli ingenui

Numero di pagine
384
Formato
Brossura
Su licenza di
Longanesi
Ean
9788850217281

Molti già lo sanno: per affrontare la giornata non c'è niente di meglio che un buon caffè e il «Buongiorno» di Massimo Gramellini. Per i pochi altri, ancora ignari, questo libro rappresenta un'occasione unica per scoprire i corsivi che una delle più acute e brillanti firme del giornalismo italiano pubblica ogni giorno sulla prima pagina de «La Stampa». La vita di tutti i giorni scorre in questo libro, i fatti piccoli e quelli grandi, i suoi protagonisti e i comprimari, le brutture e le speranze, i buoni e i cattivi, e per tutto Gramellini ha sempre la parola giusta ' misurata, graffiante, ispirata, dura, ammirata, mai gratuita. In queste pagine ci siamo tutti noi ed è difficile non riconoscersi; difficile non ridere, appassionarsi, indignarsi persino. E ancora più difficile non raccogliere, alla fine, l'indicazione di Gramellini: per essere felici, o almeno per provare a esserlo, torniamo ad agire con la spontaneità degli ingenui; ricominciamo a credere che i miracoli possono ancora accadere, ma smettiamo di aspettare che vengano da fuori di noi.

«Ottantadue applausi in piedi, duecentoquindici risate, trecentoquattro sorrisi, centotrentasei lacrime, un fischio. Il risultato è stato ottenuto leggendo Ci salveranno gli ingenui

«I libri che raccolgono articoli o saggi variamente sparsi di solito hanno vita breve? Le stoccate di Gramellini tengono la rilettura, il crivello del tempo. Possono stare tranquillamente sul comodino e essere ingerite ogni sera come pillole vitaminiche che aiutano a pensare e a combattere un po' meglio.»

«? la scrittura è tale che per ciascuno di noi c'è solo da imparare. E poi perché l'autore ha un'altra virtù rara: quella di non parlare delle cose che di solito eccitano tanto noi giornalisti, ma di ciò di cui la gente parla davvero. Anzi, di ciò di cui la gente vive.»

«Leggendo, fin dalle prime pagine? il libro di Gramellini, viene spontanea una domanda: ma perché i professori di liceo non lo inseriscono ai primi posti nella lista dei libri che consigliano agli studenti? Ne guadagnerebbero tutti'»

«Gramellini dà il suo 'Buongiorno? ai lettori e acende una luce, interpreta un fatto, trova una morale, scova un vizio, denuncia un imbroglio? spedendo in rianimazione i nostri poveri cervelli obnubilati, annichiliti, lessati'»

«Un ritratto del paese amaro e però anche incoraggiante, comunque utile a definirne un'identità che si sottrae alle usuali etichette del consumo politico e propone un'ottica più articolata e rivelatrice, paradossalmente più seria.»

Gli altri libri di Massimo Gramellini

L'ultima riga delle favole

Cuori allo specchio

La magia di un Buongiorno

Condividi