Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su
Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su

L'uomo che amava troppo

Numero di pagine
396
Formato
Brossura fresata con alette
Su licenza di
Corbaccio
Ean
9788850244386

Una mattina Leona stava rientrando a casa, dopo una visita medica, con l’unico pensiero di una doccia, un libro e un succo d’arancia. Poi aveva visto la donna cadere dall’edificio e schiantarsi al suolo a pochi metri da lei. Da quel giorno aveva cominciato a non dormire. E poi suo marito le aveva confessato un tradimento. Non il primo, ma certamente l’ultimo, quello che aveva decretato la fine del loro matrimonio. Adesso è sola, Leona, ed è come se il mondo le fosse crollato addosso: sarà possibile amare di nuovo, ed essere veramente amata? Una timida speranza le giunge, inattesa, proprio dall’incontro con il fratello della donna suicida; e quella speranza si trasforma poi in qualcosa di più serio, e nuovo... L’intreccio di normalità e follia, una galleria di personaggi femminili complessi e decisi a difendere le ragioni del proprio cuore, una vicenda che avvince: Charlotte Link fa centro ancora una volta con un romanzo che ha i contorni del «giallo» ma che in realtà affronta la trama delle relazioni tra gli esseri umani, soprattutto quelle «d’amore».

Non aveva mai avuto veramente paura. Eppure in quel momento provava qualcosa che le somigliava molto. A dispetto dei raggi del sole che trapassavano le chiome degli alberi, del cicaleccio degli uccelli e del mormorio del ruscelletto che scorreva lì vicino, il bosco sembrava trasmettere un presagio di terrore.

Gli altri libri di Charlotte Link

La casa delle sorelle

Oltre le apparenze

L'ospite sconosciuto

Una difficile eredità

Profumi perduti

Venti di tempesta

La palude

Il peccato dell'angelo

La doppia vita

La trilogia di Venti di tempesta

Quando l'amore non finisce

La donna delle rose

La scelta decisiva

L'ultima traccia

Alla fine del silenzio

Nobody

Nemico senza volto

Giochi d'ombra

L'ultima volta che l'ho vista

L'inganno

Condividi