Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su
Dove siamo Via Gherardini, 10 - 20145 Milano
Tel 02 34597625
Seguici su
close

Agatha Raisin. La strega di Wyckhadden

Collana
Gialli TEA
Numero di pagine
256
Formato
Brossura
Traduttore
Marina Morpurgo
Su licenza di
astoria
Ean
9788850261673

Ritrovatasi quasi calva per colpa della precedente avventura, Agatha fugge a Wyckhadden. Una strega del posto le vende un tonico che fa ricrescere i suoi folti capelli e un filtro d'amore, che Agatha prova su un ispettore di polizia locale. Tutto sembra andare per il meglio. Ma la strega viene trovata morta, uccisa a randellate. Che fare? Per una volta Agatha non ha voglia di intervenire, ma la strana compagnia di anziani, che vive stabilmente nell'albergo in cui soggiorna Agatha, svela a poco a poco tali e tanti segreti e possibili motivi di vendetta che la nostra aspirante investigatrice proprio non ce la fa a star ferma.

La strega di Wyckhadden è la 9a storia di Agatha Raisin, ma può essere letta e apprezzata indipendentemente dall'ordine della serie. 

Agatha Raisin è una simpatica detective che indaga nell'incantevole campagna inglese, fatta di cottage, tè e pettegolezzi: cattura assassini, ma si rimbambisce d'amore per uomini sempre sbagliati.

L’eroina imperfetta di M.C. Beaton è una gemma assoluta.

Agatha Raisin è la detective più irruente e pasticciona che io conosca.

Humour che più british non si può, una protagonista divertente, arguta e scorbutica quel tanto che serve ad amarla alla follia, lo scenario irresistibile e confortante della campagna inglese, il tutto sapientemente miscelato in una serie di romanzi imperdibili.

La serie di Agatha Raisin è l'essenza del cosy crime.

La nostra adorabile eroina dispensa ancora divertimento.

DAL LIBRO

“Immagino che la gente si rivolga a lei per problemi di ogni genere,” disse Agatha alla fattucchiera.
“Per qualunque cosa, dalle verruche ai filtri d'amore.”
“Filtri d'amore! Non ci credo, non esistono.”
“Invece sì.”
”Senta, siamo entrambe donne d'affari. Ho speso una fortuna in cosmetici che garantiscono una riduzione delle rughe e invece non le riducono, in rossetti presentati come a prova di bacio e non lo sono, quindi perché dovrei credere nelle sue pozioni?”

Condividi